Home Cronaca Cronaca Italia

Gioielli contessa Vacca Agusta: Maurizio Raggio condannato a 9 mesi. Il maggiordomo a 4 anni

0
CONDIVIDI
Maurizio Raggio a Portofino (foto di repertorio)

Caso gioielli contessa Francesca Vacca Agusta, tragicamente scomparsa l’otto gennaio 2011, a soli 58 anni, precipitando in mare dalla scogliera di Villa Altachiara a Portofino.

Oggi il Tribunale di Genova ha condannato a nove mesi di reclusione l’ex compagno Maurizio Raggio.

L’imprenditore, portofinese d’adozione, era a processo insieme ad altre persone per l’intricata vicenda della scomparsa di alcuni gioielli del valore stimato di circa un milione e mezzo di euro, tra i quali quelli appartenuti alla contessa, che sarebbero stati “custoditi” in una stanza segreta dall’amico Tommaso Mambretti (condannato a 6 mesi).

Da quanto emerso, Raggio avrebbe “custodito” i gioielli mentre stava divorziando dalla ex moglie e aveva in corso un contenzioso con il Fisco.

Il giudice ha inoltre inflitto 4 anni e otto mesi al maggiordomo Hiran Perera, 4 anni e due mesi a Marco Barolo (impresario edile che sarebbe stato  suo complice e avrebbe portato il tesoro in Romania), 5 mesi a Massimo Tarantolo Baldo e 3 mesi a Simone Di Bartolomei.

In sintesi, secondo l’accusa, Perera avrebbe rubato i gioielli con la complicità di Barolo. Raggio e Mambretti avrebbero quindi minacciato Perera per ottenere la restituzione del bottino e sarebbero stati “aiutati” da Tarantolo Baldo e Di Bartolomei (persone già note alle Forze dell’ordine).