ARCHIVIO

Genovesi di cuore, Martina è partita per l'Austria: 15enne torna a sorridere

[caption id="attachment_196823" align="alignleft" width="702"] L'immagine di copertina del gruppo creato su Facebook da Fabrizio Frustaglia per la 15enne Martina Allegra[/caption]

GENOVA. 3 APR. "Sono partita. Vi abbraccio tutti più forte che posso. E...ci sarà una "sorpresa" ma per ora non vi dico niente. Vi voglio bene. Martina".

Siamo tutti a fare il tifo per Martina "Marty" Allegra, 15 anni fra pochi giorni, la ginnasta genovese affetta da LES, una rara forma di malattia autoimmune, che stamane con faccine e cuoricini su Facebook ha annunciato di essere partita per una clinica specialistica austriaca, verso la speranza di successo. Sarà ricoverata domani mattina e dovrebbe rimanere all'estero per tre mesi.

Per la ragazzina come tante, è l'opportunità di riavere indietro i suoi sogni, svaniti un brutto giorno di un anno fa quando si era svegliata e non era più riuscita a camminare come prima. Intanto, oggi la ginnasta è tornata a sorridere e ha ringraziato i genovesi dal cuore grande così.

Il 6 marzo dell'anno scorso, Martina era rimasta bloccata nonostante le cure di steroidi al Gaslini e il successivo trattamento in una clinica specialistica di Pietra Ligure.

I genitori (il papà è un operaio) non si sono mai rassegnati e avevano ottenuto il consenso dei medici liguri per contattare la struttura austriaca ai fini di un altro ricovero e nuove cure all'avanguardia, ma mancavano i fondi (80mila euro) e si rischiava di perdere la preziosa opportunità.

Pertanto, era scattata la gara di solidarietà popolare sul web e nei negozi aderenti all'iniziativa, cui hanno partecipato pure enti, associazioni, aziende genovesi, incluse le tifoserie di Genoa e Samp. Fabrizio Graffione