ARCHIVIO

Furti in spiaggia, a Cavi di Lavagna acchiappato marocchino irregolare

GENOVA. 8 LUG. A Lavagna, i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di attività di indagine, scaturita da una  denuncia di furto sporta da una 46enne, legale rappresentante di uno stabilimento balneare sito in frazione Cavi Borgo, ieri hanno denunciato in stato di libertà per “furto aggravato” un 29enne marocchino, senza fissa dimora e con pregiudizi di polizia.

Dagli elementi probatori raccolti dagli investigatori, il marocchino irregolare  è risultato autore di vari furti di generi alimentari, avvenuti all’interno dello stabilimento, per un valore di circa 300 euro.