ARCHIVIO

Furbetti aggressivi sul bus, ecuadoriano senza biglietto si oppone a verificatori Amt

Furbetti del biglietto sul bus, ora anche il sindacato Orsa denuncia con forza i vari episodi che mettono a rischio il "non facile" lavoro dei verificatori Amt. Giovedì scorso l'ennesima storia, avvenuta un giorno come tanti, alla fermata del capolinea della linea 20 in piazza della Vittoria.

Un immigrato ecuadoriano trovato senza biglietto ha affrontato con "modi e toni aggressivi" due verificatori Amt, che gli avevano chiesto il titolo di viaggio ed i documenti.

 

La discussione è proseguita per strada, dove il sudamericano ha "opposto resistenza alla necessaria e legittima identificazione dell'utente". Per fortuna, poco lontano c'era una pattuglia di agenti della polizia municipale in borghese, che è intervenuta identificando l'ecuadoriano, il quale alla fine è stato sanzionato come tutti gli altri furbetti che viaggiano a bordo del bus senza biglietto.

La scorsa settimana le forze dell'ordine avevano compiuto una maxi operazione di controllo nelle fermate della Metro genovese, con cento identificati di cui almeno 30, per la maggior parte stranieri, sono risultati sprovvisti del titolo di viaggio. In quell'occasione, i dipendenti Amt avevano spiegato che la presenza dei poliziotti "facilita il nostro difficile lavoro".