ARCHIVIO

Foibe, Salvatore (M5S) discendente profughi: non dimenticare

[caption id="attachment_190317" align="alignleft" width="960"] Alice Salvatore (M5S) discendente diretta dei profughi fiumani: oggi sarà presente al Teatro della Gioventù per ricordare gli italiani massacrati dal maresciallo Tito solo per ragioni etniche[/caption]

GENOVA. 9 FEB.  Italiani massacrati dai partigiani titini per ragioni etniche. Oggi alle ore 15,30 al Teatro della Gioventù, il Giorno del Ricordo è una ricorrenza ricorrenza speciale per l'ex capogruppo e consigliere regionale M5S Alice Salvatore, discendente di profughi fiumani.

Il consiglio regionale commemora la tragedia delle foibe, dove migliaia di uomini, donne e bambini, solo per ragioni etniche, furono  massacrati dai carnefici del maresciallo Tito.

Alice Salvatore è discendente diretta di profughi fiumani e nipote di Nevio Skull, esponente del partito autonomista di Fiume assassinato dai partigiani titini dopo la fine della seconda guerra Mondiale.

“Quello di domani per me è un giorno speciale che vivrò con grande passione e trasporto personale – ha spiegato oggi Salvatore – come ho sempre fatto fin da quando sono bambina”.