ARCHIVIO

Foce, massacrato al bancomat per 170 euro

[caption id="attachment_145331" align="alignleft" width="300"] Genova violenta: un urologo di 56 anni abitante alla Foce è stato massacrato da due immigrati dopo che aveva prelevato al bancomat 170 euro[/caption]

GENOVA. 13 GEN. La polizia ha arresato un marocchino, ritenuto responsabile del violento pestaggio di un urologo di 56 anni, massacrato con calci e pugni dopo che alla Foce aveva prelevato 170 euro al bancomat. L'episodio è avvenuto ieri e gli investigatori stanno dando la caccia a un altro complice immigrato.

Il medico ieri sera era uscito sotto casa per prelevare la somma in contanti e andare a cena, quando è stato avvicinato dai due extracomunitari che gli hanno chiesto un'informazione. Poi la violenta aggressione e il pestaggio. La vittima è stata ricoverata al pronto soccorso del San Martino con trenta giorni di prognosi.