ARCHIVIO

Fiorini dopo 4 anni: più divise nei caruggi. Garau: mossa pre-elettorale

GENOVA. 23 GEN. "Si resta scioccati a leggere che l'Assessore comunale Elena Fiorini possa andare in Prefettura a chiedere divise nel centro storico durante la movida. Sono infatti 3 anni che mi sgolo, insieme a residenti e commercianti, a chiedere la presenza delle forze di polizia nel centro storico".

Lo ha dichiarato oggi Claudio Garau, portavoce di uno dei Comitati di Sarzano e dei negozianti di Carignano.

"Invece di far chiudere i locali sani, che presidiano il territorio - ha aggiunto Garau - occorreva fare i controlli necessari con sanzioni esemplari per chi non rispetta le regole. Dopo una malagestione della sicurezza, totale assenza di condivisione con i residenti e i commercianti che lamentano continui episodi di violenza, non ultimo un uomo preso a bottigliate perché chiedeva un po' di silenzio, la richiesta dell'assessore appare tardiva che puzza solo di mossa pre-elettorale.

Ora sembra quasi che si voglia addossare le colpe alle nostre forze dell'ordine, che fanno tutto quello che possono. Voglio sottolineare l'impegno totale nel ascoltare i cittadini da parte della Polizia e dei Carabinieri, nella figura del primo dirigente del commissariato centro e del Capitano Comparato del' arma, che ciclicamente in questi anni ci hanno ricevuto e attuato interventi mirati e di qualità nella nostra zona del centro storico genovese".