ARCHIVIO

Finte vendite e truffe sul web, carabinieri denunciano furbetto romeno

[caption id="attachment_172007" align="alignleft" width="605"] Truffatore sul web romeno scoperto e denunciato dai carabinieri[/caption]

GENOVA. 2 SET. Ieri gli investigatori dell’Arma di Lavagna, a conclusione di indagini scaturite da denuncia-querela sporta il 15 dicembre 2015 da un pensionato 70enne, residente a Cogorno, ha deferito in stato di libertà per “truffa”, “sostituzione di persona” e “possesso e fabbricazione di documenti falsi”, un 32enne nato in Romania, in Italia senza fissa dimora, attualmente detenuto presso la casa circondariale di Marassi.

L’immigrato, il 19 novembre 2015, riceveva dal querelante, tramite ricarica postepay, la somma di 350 euro quale saldo per l’acquisto di un elettrodomestico visionato su sito internet e mai consegnato.

Successivi accertamenti appuravano che il conto corrente, attivato dallo stesso presso un ufficio postale di Vicenza, era stato aperto mediante documento falsificato riportando generalità altrui.