ARCHIVIO

FINALE LIGURE RICORDA IL MARESCIALLO GHIONE MORTO A NASSIRIYA

SAVONA. 11 NOV. Domani Finale Ligure ricorderà Daniele Ghione, maresciallo dei carabinieri, morto a 30 anni a Nassiriya, nel decimo anniversario della strage.

Davanti alla caserma dei carabinieri in via Brunenghi, nei giardini intitolati a Daniele Ghione, alle 10 verrà deposta una corona d’alloro.
Alle 12 si terrà una messa di suffragio nella basilica di San Giovanni Battista a Finale Ligure Marittima.

Daniele Ghione era nato a Finale Ligure nel 1973 e si era arruolato nell’Arma, seguendo le orme del padre Sergio, appuntato in pensione.

Sposato da un anno con Miriam, una ragazza di Finale, era in Iraq da un mese quando un camion bomba lo uccise insieme ad altre ventisette persone, diciotto italiani e nove iracheni.