ARCHIVIO

Festa Unità e Regione: sinistra ligure compatta per legalizzare la canna

[caption id="attachment_215331" align="alignleft" width="1000"] La sinistra in Liguria pensa a legalizzare la cannabis[/caption]

GENOVA. 26 AGO. Legalizzare, legalizzare, legalizzare: "Ora basta proibizionismo".

La sinistra genovese e ligure per una volta appare compatta, ma solo a favore della cannabis.

Domenica prossima nello Spazio dibattiti della Festa dell'Unità al Porto Antico si discute di “Cannabis: proposte e prospettive sulla legalizzazione”. L'appuntamento è alle 18,30.

Intervengono Mario Tullo, deputato Pd intergruppo parlamentare sulla proposta di legge,
Marco Perduca, coordinatore della campagna “Legalizziamo” e Francesco Striano, responsabile Legalità e Giustizia dei Giovani democratici in Liguria.

Lunedì mattina in via Fieschi, il consigliere regionale di Rete a Sinistra, Gianni Pastorino, con l'ex senatore radicale Perduca e la consigliera comunale Marianna Pederzolli, illustreranno gli emendamenti riguardanti la legge della Regione Liguria per sensibilizzare i medici e i pazienti all’uso della cannabis terapeutica, una proposta di legge per incentivare la coltivazione della canapa industriale e si presenterà la campagna “Legalizziamo!”.

Si tratta di una proposta di legge d'iniziativa popolare per la legalizzazione della cannabis promossa da Associazione Luca Coscioni e Radicali Italiani col sostegno di Rete a Sinistra, Possibile, CIDL-Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili, Forum Droghe, La Società della Ragione, Antigone, A Buon Diritto, Legalizziamolacanapa.org, CIP-Canapa Info Point e il Coordinamento Nazionale Grow Shop.