ARCHIVIO

Ferrero chiede scusa ai tifosi per battuta sulla Samp

GENOVA. 21 OTT. Con una lettera aperta il presidente blucerchiato Massimo Ferrero chiede scusa ai tifosi e ribadisce il suo amore per la Sampdoria.

A scriverla e a pubblicarla, dopo che durante una intervista televisiva, aveva detto “prima di me la Sampdoria era conosciuta da Recco a Chiavari” con la frase aveva fatto davvero arrabbiare i tifosi blucerchiati.

“Tengo a precisare - scrive Ferrero sul sito ufficiale - che non era mia intenzione offendere la storia della Sampdoria, tanto meno ferire l'orgoglio di tutti voi: la vera anima blucerchiata.

Sono onorato di essere il presidente della Sampdoria e per tale ragione continuerò a lavorare con fierezza e responsabilità”.

“Non mi sono permesso, e mai mi permetterò - prosegue Ferrero -  di non rispettare quanto fatto da chi mi ha preceduto e ha scritto la storia di questo club conosciuto in tutto il mondo. Grazie a tutti e avviciniamoci al derby con serenità, unità e determinazione”.