ARCHIVIO

F-35. L’ITALIA ORDINA GLI ULTIMI DUE VELIVOLI

ROMA. 30 OTT. Sarà pure una mossa di politica industriale, quella adottata dal Governo italiano, ma una scelta che sicuramente alzerà un nuovo polverone.

Parliamo dell’acquisto degli ultimi due F-35 sugli otto ordinati. Ed è proprio la statunitense Lockheed Martin che ne da notizia precisando che il nuovo lotto prevedrà 29 velivoli per gli Stati Uniti, 4 per il Giappone e la Gran Bretagna e infine 2 per Israele, Norvegia e l’Italia.

Una precisazione arriva dal ministro della Difesa, Roberta Pinotti sulla volontà di non voler dal programma F-35: “Dato che il Parlamento ha detto di andare avanti, io faccio le scelte minime per mantenerlo in vita e avere un ritorno più forte per il lavoro e l’occupazione”. Il riferimento è all’impianto di Cameri, vicino a Novara, candidato a diventare unico polo i manutenzione al di fuori degli Stati Uniti.