ARCHIVIO

Evasione fiscale, imprenditore edile del Tigullio pizzicato da GdF

[caption id="attachment_192675" align="alignleft" width="470"] La Guardia di Finanza ha denunciato per evasione fiscale un imprenditore edile del Tigullio: sottratti a tassazione oltre due milioni di euro[/caption]

GENOVA. 29 FEB. Aveva presentato una dichiarazione dei redditi di soli 40 mila euro negli ultimi cinque anni, ma secondo la Guardia di Finanza ha sottratto al fisco un imponibile di un milione e 600mila euro. Sarebbero stati sottratti a tassazione anche 500mila euro di Iva.

Nei guai è finito un imprenditore edile del Tigullio, che ora dovrà difendersi dalle accuse scaturite dall'indagine dei finanzieri, che ha controllato una serie di operazioni finanziarie sospette sui conti correnti intestati all'impresa e al titolare. La Guardia di Finanza, probabilmente allertata anche dalla banca, ha indagato soprattutto sui numerosi prelievi di denaro contante.

A incastrare l'imprenditore edile sono stati poi i controlli incrociati su spese e scambio di denaro con clienti e fornitori.