ARCHIVIO

Espiantati gli organi di Gennaro, il giovane morto di meningite

LA SPEZIA. 6 FEB. Sono stati espiantati nella notte gli organi di Gennaro Canfora il 25enne spezzino morto per meningite all'Ospedale Sant'Andrea.

Per il giovane, studente universitario che lavorava come barista in un locale del centro, era stata dichiarata la morte cerebrale nel pomeriggio di ieri e i genitori, con un grande gesto di altruismo, avevano autorizzato la donazione degli organi.

Il servizio di Igiene ha proseguito ininterrottamente anche ieri la profilassi antibiotica, su centinaia di ragazzi, entrati in qualche modo in contatto con il giovane.

Da oggi, l’ipotetico rischio di contagio non esiste più. Sono trascorse, infatti, le 72 ore di possibile incubazione e l’Asl precisa come non ci sia alcun allarme meningite.