ARCHIVIO

Ericsson, Comunisti: governo Pd incapace di difendere diritti lavoratori italiani

GENOVA. 19 SET. "Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Dopo neanche due mesi, le e-mail di licenziamento di Ericsson colpiscono ancora. Stavolta è toccato ad altri 67 lavoratori italiani, tra cui 4 genovesi".

Lo ha dichiarato ieri sera la segreteria del Partito Comunista di Marco Rizzo.

"Il tutto - aggiungo i Comunisti - accade nella totale incapacità del Governo Gentiloni di impedire alla multinazionale svedese di continuare con i licenziamenti selvaggi. Il Partito Comunista sarà sempre al fianco dei lavoratori di Ericsson, ai quali esprime solidarietà e vicinanza nelle azioni di lotta che decideranno di intraprendere".