ARCHIVIO

Entella, Aglietti "A Trapani Per Riscattarci"

[caption id="attachment_157632" align="alignleft" width="300"] Il tecnico Aglietti[/caption]

GENOVA 25 SET. Smaltita la rabbia per la sconfitta maturata col Cagliari, mister Alfredo Aglietti volta pagina: domani l'Entella sfida al "Provinciale" il Trapani, un impegno da affrontare con il pieno di concentrazione e determinazione. "I siciliani subiscono pochissimo e possono contare su un ambiente molto caldo - avverte il tecnico biancoceleste - dobbiamo avere rispetto per tutte le squadre innalzando al massimo le nostre motivazioni. Questa deve essere la partita del riscatto: scenderemo in campo per vincere ma in serie B contano anche i pareggi per muovere la classifica".

Ruolino. "Veniamo da tre partite perse ma c'è sconfita e sconfitta. Contro Novara e Cagliari le prestazioni ci sono state - aggiunge - nei nostri momenti migliori non siamo riusciti a concretizzare la superiorità e quando abbiamo subito il gioco degli avversari siamo stati castigati. Servono maggiore cattiveria in attacco e concentrazione in difesa. Siamo ancora all'inizio della stagione ma sono fiducioso".

Scelte. "In tanti ruoli ho a disposizione varie opzioni - continua il mister - in difesa rientrerà Iacoponi. Sforzini è a tutti gli effetti un giocatore dell'Entella, al momento ho due attaccanti centrali già pronti, Ferdinando deve ancora lavorare, portarlo a Trapani per fargli fare il ventiduesimo non avrebbe senso. Qui a Chiavari inoltre ci sono tanti giovani di belle speranze, ragazzi seri e di talento che si stanno mettendo a in luce. Penso ai vari Zanon, Gerli, Keita, Fazzi: hanno grandi doti e voglia di imparare".