ARCHIVIO

Dopo Champagnat, rumour su cambio gestione Piscine Albaro

[caption id="attachment_189779" align="alignleft" width="630"] Dopo il centro sportivo Champagnat, nei prossimi mesi cambia anche la gestione del complesso comunale delle piscine in Albaro?[/caption]

GENOVA. 4 FEB. Dopo il centro sportivo privato Champagnat, in Albaro si susseguono i rumours secondo cui anche la gestione del complesso comunale dello Stadio del nuoto cambierà mano entro pochi mesi.

Il caso ora è approdato a Tursi perché lo spazio pubblico è utilizzato anche per attività di quartiere e a rischio ci sono molti dipendenti. Il capogruppo della Lega Nord Alessio Piana oggi ha quindi presentato un'interrogazione al sindaco Marco Doria.

"Viste le preoccupazioni di molti residenti - ha detto Piana - e degli esercenti delle attività di indotto commerciale che ruotano attorno allo stadio del nuoto di Albaro relative al passaggio della gestione da Stadio di Albaro spa alla Società Arena Albaro e considerato che l’indotto delle attività che si svolgono all’interno della struttura garantiscono occupazione a decine di persone tra tecnici di animazione, parco giochi, catering e campo addestramento cani della Protezione Civile, ho chiesto alla giunta Doria se la notizia corrisponde al vero, quando e come avverrebbe il passaggio di gestione e cosa comporterà per la fruizione libera degli impianti ai residenti".