ARCHIVIO

Domani al Carlo Felice Concerto sinfonico con il M° Ramin Bahrami

GENOVA. 2 FEB. Domani, venerdì 3 febbraio alle ore 20.30 al Carlo Felice prosegue la stagione Sinfonica con il nono concerto diretto dal popolare pianista iraniano Ramin Bahrami.

Ramin Bahrami si esibirà sia come pianista solista che come direttore, in un programma interamente dedicato al suo compositore prediletto, Johann Sebastian Bach, che folgorò il suo percorso artistico fin da quando era bambino. Bahrami studiò il pianoforte in italia a milano  si diplomò con Piero Rattalino al Conservatorio “Giuseppe Verdi”.

Approfondisce gli studi all'Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola e con Wolfgang Bloser alla Hochschule für Musik und darstellende Kunst di Stoccarda. Bahrami si è esibito in importanti festival pianistici tra cui “La Roque d'Anthéron”, Festival di Uzés, il festival “Piano aux Jacobins” di Tolosa, il Tallin Baroque Music Festival in Estonia e il Pechino Piano Festival in Cina. Bahrami si è inoltre esibito in prestigiose sedi italiane, come il Teatro La Fenice di Venezia, l'Accademia di Santa Cecilia a Roma, dove è apparso nella prestigiosa rassegna “Solo Piano”, l'Auditorium Rai di Torino, il Teatro alla Scala di Milano, dove ha tenuto un recital nel dicembre 2012 ed il Teatro Vittorio Emanuele II di Messina nel quale, il 25 ottobre 2014, ha inaugurato la stagione concertistica della locale Accademia Filarmonica.

Nella prima parte della serata verrà eseguita l’ “Aria” dalla Suite per orchestra in Re maggiore N.3 BWV 1068, in cui la melodia, resa popolare dai più svariati arrangiamenti anche in epoca moderna, è quasi la protagonista assoluta. Seguiranno il brillante Concerto in La maggiore  per pianoforte e orchestra BWV 1055,  Contrappunto n.1, n.4 e n.5 da “L’arte della Fuga”  BWV 1080, ultima opera di Bach, composta nel 1750 e lasciata incompiuta, l’intenso ed espressivo Concerto in fa minore  per pianoforte e orchestra BWV 1056, il Contrappunto n.9 da “L’arte della Fuga” BWV 1080 ed in chiusura il Concerto in re minore per pianoforte e orchestra BWV 1052, capolavoro bachiano del genere, pagina alta e drammatica che ha già la statura dei futuri concerti per pianoforte e orchestra.

Alle ore 19.30, presso la Sala Paganini del Teatro Carlo Felice , si terrà una breve conferenza introduttiva al concerto con il M° Ramin Bahrami a cura dell’Associazione Teatro Carlo Felice.

FRANCESCA CAMPONERO