ARCHIVIO

Disastro Amt, a rottamare i bus ci pensa l'autocombustione

[caption id="attachment_193510" align="alignleft" width="700"] Disastro Amt, il bus della linea 5 andato a fuoco stamane agli Erzelli. Il M5S: mezzi del trasporto pubblico più vecchio e fatiscente d'Europa[/caption]

GENOVA. 7 MAR. "Dopo anni di promesse in fumo di Burlando e Doria, ora in fumo ci vanno (per davvero) i mezzi del trasporto pubblico locale più vecchio e fatiscente d’Europa".

I consiglieri regionali M5S Alice Salvatore e Marco De Ferrari oggi sono intervenuti sul’ultimo episodio del disastro Amt, avvenuto questa mattina agli Erzelli, dove ha preso fuoco un autobus della linea 5.

"Ecco cosa significa - hanno detto Salvatore e De Ferrari - avere bus vecchi di 13 anni, con punte di 20. Sono dati 2015. In un anno, oltre agli incendi, i genovesi avranno anche una candelina in più da spegnere. Ad oggi, i 200 nuovi bus promessi da Burlando nel 2013 non sono pervenuti. Basta una piccola salita e i vecchi autobus Amt rischiano di prendere fuoco, mettendo a rischio la sicurezza di lavoratori e utenti. Se aspettiamo che la (vecchia) politica rottami i bus, i mezzi più vecchi faranno in tempo a sparire da sé. Per autocombustione.

Il trasporto pubblico è un diritto per i cittadini, soprattutto in una regione con tanti anziani come la Liguria. Se Regione e Comune non sono in grado di fornire un servizio efficiente e di monitorarne l'amministrazione, sostituendo i dirigenti ove risulti palese la loro incompetenza, facciano un passo indietro e lascino lavorare per i cittadini le forze politiche che intendono tutelarne i diritti come è nostro dovere".