Home Cronaca Cronaca La Spezia

Difende il suo cagnolino, poi muore di infarto. Padrona pitbull indagata per omicidio colposo

0
CONDIVIDI
Pitbull al guinzaglio (foto di repertorio)

L’altro giorno alla Spezia un 59enne è intervenuto per difendere il suo cagnolino dal (presunto) attacco di un pitbull, salvandogli la vita. Poi è morto di infarto.

Ieri la procura della Spezia ha riferito di avere indagato la proprietaria del (peraltro non grande) molosso per omicidio colposo perché c’è il sospetto di un nesso causale tra la (presunta) aggressione e la morte del 59enne.

Secondo i primi accertamenti, infatti, la pensionata 77enne di origine ucraina avrebbe perso il controllo del suo pitbull.

I famigliari dell’indagata, pur sottolineando il dolore per la tragedia successa, avrebbero difeso l’anziana spiegando che si è trattato “solo di una baruffa tra cani”.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia Municipale, però, il pitbull ha aggredito il cagnolino in via San Venerio mentre passeggiava tranquillamente con il suo padrone, che prima di morire era riuscito a telefonare al 112 per denunciare i fatti.