ARCHIVIO

Crudeltà, senzatetto picchiato e seviziato in lungomare Canepa

[caption id="attachment_201624" align="alignleft" width="816"] Un tratto di lungomare Canepa a Sampierdarena[/caption]

GENOVA. 12 MAG. Ha 55 anni, è un disabile psichico e da tempo vive per la strada, anche se risulta seguito dai volontari di una comunità.

Il senzatetto è stato picchiato e seviziato con crudeltà l'altra notte in lungomare Canepa, non lontano dalle strade dove esercitano le lucciole del quadrilatero a luci rosse di Sampierdarena e non lontano dal comando provinciale della Guardia di Finanza.

Un atto terribile, di inaudita gravità.

Il clochard indifeso era insanguinato, ferito gravemente e privo di sensi, ma si è salvato perché un passante ha chiamato l'ambulanza e i volontari del 118 lo hanno trasportato tempestivamente al pronto soccorso del Villa Scassi.

La vittima ha raccontato alla polizia di essere stato malmenato e seviziato con un martello da uno, forse due o tre malviventi. Senza pietà.

Non risulta che il senzatetto sia una persona aggressiva o che avesse disturbato qualcuno. Indagini in corso della squadra mobile per identificare gli aggressori. Si stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere della zona e si cercano eventuali testimoni.