Home Politica Politica Genova

Crollo ponte, Giampedrone: autorizzati due nuovi centri per i rifiuti di Amiu

0
CONDIVIDI
Degrado e rifiuti a Genova

“Con curiosa e inspiegabile insistenza, in merito alla gestione dell’emergenza rifiuti i consiglieri regionali del Pd ripropongono critiche simili a quelle a cui abbiamo già risposto in maniera più che esauriente la settimana scorsa. In merito alle aree, l’ordinanza prevede poteri di deroga per autorizzare attività in attesa di autorizzazione o in sostituzione. Abbiamo autorizzato ad Amiu due nuovi centri dove stoccare rifiuti e dato l’assenso ad aumenti di capacità per aziende collegate al ciclo degli urbani”.

Lo ha dichiarato oggi l’assessore regionale all’Ambiente Giacomo Giampedrone.

“Sono ben quattro -ha aggiunto Giampedrone – i decreti commissariali adottati per l’emergenza Morandi che hanno a oggetto la gestione dei rifiuti di Genova, segno della grande attenzione nei confronti di un tema così delicato ed importante per la quotidianità dei cittadini. Per il resto non possiamo fare altro che invitare i consiglieri del Pd a rileggere i dati sulle performance della raccolta differenziata già forniti la settimana scorsa, che evidenziano la cattiva gestione precedente: il tasso di raccolta differenziata è cresciuto in Liguria dal 38,63% del 2015 al 48,52% del 2017”.