Home Politica Politica Genova

Crivello e Pd: centrodestra non aderisce ad iniziativa Anpi contro la marcia su Roma di FN

43
CONDIVIDI
Marcia su Roma

Il Gruppo del Pd e della Lista Crivello in Comune a Genova hanno chiesto alla Giunta e al Consiglio di aderire all’iniziativa dell’Anpi nazionale di sabato 28 “L’antifascismo in marcia” per “riaffermare i valori dell’antifascismo, dopo l’annuncio della rievocazione della marcia su Roma da parte di Forza Nuova. Il centrodestra, però, prima ha provato a snaturare il documento (già approvato all’unanimità dal Municipio Medio Ponente, respinto in Bassa Valbisagno e neppure ammesso alla discussione nei Municipi governati dalla destra) eliminando tutte le parti in cui si parlava del preoccupante riemergere del neofascismo e poi si è opposto votando no”.

Lo hanno dichiarato oggi i consiglieri regionali del Pd ed i loro colleghi a Tursi.

“D’altra parte anche la maggioranza in Regione dello stesso colore politico di quella che guida Palazzo Tursi – hanno spiegato gli esponenti del Pd e della Lista Crivello – aveva deciso di non firmare un ordine del giorno analogo presentato dal Partito Democratico e sostenuto dal resto dell’opposizione, in cui si chiedeva alla Regione di aderire all’iniziativa dell’Associazione nazionale partigiani contro chi celebra la dittatura fascista. Come da regolamento, senza la firma unanime dei consiglieri regionali, un odg non può approdare immediatamente alla discussione dell’aula e viene calendarizzato a quella successiva, col risultato che si discuterà del documento quando l’iniziativa dell’Anpi ci sarà già stata.


Insomma il centrodestra ligure e quello genovese non intendono aderire all’appello dell’Associazione nazionale partigiani italiani a favore dell’antifascismo. Vorremmo ricordare ai consiglieri del centrodestra che la città di Genova è Medaglia d’oro al valor militare per la lotta di Liberazione e che negli ultimi 10 anni gli eventi, pubblici e privati, che politicamente si ispirano alla figura di Benito Mussolini, hanno raggiunto un numero impossibile da ignorare.

La quasi totalità delle associazioni che promuovono questi eventi non ha alcuno scopo di ricerca storica e ha come obiettivo emulare e celebrare il fascismo e il nazismo. E diversi rappresentanti locali e nazionali di queste associazioni sono incorsi in denunce penali per il reato di apologia del fascismo.

Di fronte a tutto questo serve una presa di posizione forte per affermare i valori democratici sui quali si basano le nostre istituzioni, che proprio per questa natura non dovrebbero tollerare la rievocazione e la celebrazione di quei tempi bui della nostra storia fatti di violenza, razzismo e xenofobia”.

 

 

43 COMMENTI

  1. Non hanno altro da pensare!!!!!
    Cercassero di imparare a governare ed eventualmente ad essere onesti con la storia e non sventolare sempre lo spauracchio del fascismo!!!!
    Sono 71 anni che campano con queste cose!!! Ora basta!!!!!

    • Io ho amici sinceri e veri che mi raccontano di una strana mutazione da Reggio Emilia fino a Ferrara e Ravenna intorno al mese di aprile del 1945,,,, Camice nere diventate rosse in una notte o poco più e senza uso di…lavatrici,,,, Sia ben chiaro :il sottoscritto non si sente affatto e per nulla erede delle camice nere e di chi le indossasse ma per quello che da solo ho potuto capire dal 1922 al 1938 l’Italia aveva recuperato quasi un secolo in conoscenze ed esperienze anche in confronto degli Stati Uniti della Francia della Germania e dell’Inghilterra tutte probabilmente ad inseguire il Giappone…Ora che a settant’anni qui ci sia ancora qualcuno che non avendo vinto in nulla nel dopoguerra se la prenda con tre o quattro esagitati e su quelli cerchi di puntare per restare a galla mi sembra quasi ridicolo,,, Comunque contenti loro….

    • Io sono nato subito dopo la fine della guerra…cresciuto ed educato da una famiglia che non aveva neppure gli occhi per piangere.Ho vissuto come tanti italiani durante la ricostruzione e il cosidetto boom economico.Ho assistito alle lotte di classe degli anni 60…dove spesso si sfociava in botte…Lotte che se andiamo a vedere non ce n’erano bisogno, giacché il lavoro non lo trovava solo i fannulloni.Evidentemente c’era una presa di coscienza del popolo.Pian piano questa presa di coscienza è venuta a mancare…come nulla fosse…come se ad un certo momento fossimo diventati tutti ricchi…😂😕😅.Mentre al contrario ci siamo impoveriti…si sono persi i posti di lavoro…aziende chiuse…aziende che si sono trasferiti all’estero…imprenditori ridotti al lastrico che si sono suicidati.Gli unici che non sono stati intaccati nel tempo sono i nostri politici…i quali predicano bene e razzolano male…In più vorrebbero zittire i loro concittadini che a ragione protestano…definendoli fascisti.A mio parere da fascisti ci si stia comportando il governo e in modo particolare il PDioti…ex comunisti,socialisti che dicevano di essere paladini della classe operaia.Invece sono solo traditori del popolo…politici incapaci che hanno rovinato il paese e ridotto alla fame gli italiani.Questi caproni dovrebbero pulire le scarpe a politici della prima Repubblica.Speriamo che il popolo si ribelli e li manda a casa.

    • siete figli di fascisti. e come tali ragionate. il fascismo è ancora ben presente anzi siamo in una fase dove rapidamente sta riprendendo piede orgogliosamente.purtroppo la gente comune ha la memoria corta si lascia fregare da tutte le puttanate che vengono loro raccontate spudoratamente da squallidi politici e politicanti. resto dell’idea che i fascisti non devono avere voce in capitolo ma restare nel loro sporco ambiente e andare perseguiti.

  2. Con tutti i problemi che abbiamo…..cioè. :
    Disoccupati
    Esodati
    Immigrazione clandestina
    Giovani che emigrano all’estero
    Pensionati con minima
    Pensionati che non arrivano a fine mese
    Debito pubblico ENORME. .!!!!
    ETC. ETC.ETC.

  3. Ma Crivello chi e’, forse quell’ uomo corpulento che durante le ultime comunali (perse) girava a far campagna elettorale con un carretto dei gelati ??? Tutto da ridere 😀 😀 😀

  4. Ma glielo diciamo a Crivello e al PD che il centrodestra sta GOVERNANDO la città e cioè ha evitato che AMIU fosse privatizzata, ha assunto precari che lo erano da anni, ha sbloccato le assunzioni in AMT e acquistato nuovi bus, prendendosi applausi dai sindacati, ha ripulito il Bisagno e i rivi della città, ha fatto ripartire il Salone Nautico, ha riportato i turisti a Genova, ha chiuso il mercatino abusivo, ci ha ridato i poliziotti di quartiere, sta lottando senza sosta contro l’abusivismo.,ha aumentato i posteggi per gli scooter, diminuito il costo dei posteggi per le auto…..insomma non ha tempo da perdere dietro qualcosa che è morto 70 anni fa perché sta facendo qualcosa che a Crivello e PD suonerà strano: sta lavorandoooooooooo !!

  5. Andatevi a leggere la storia… questi al governo non sono nemmeno comunisti… li vorrei davvero vedere sotto Stalin … ma quanto potrei ridere!! Purtroppo in generale il popolo è pecora… io scommetto la testa che, pochissimi, quasi nessuno saprebbe dare risposte sul nostro periodo fascista… non posso pensare che rimangano a governare questi … non ce la farei emotivamente…

  6. Vergogna!Il centrosinistra non aderisce alla marcia contro Cartagine e la famiglia di Annibale invasore!!!
    Ma di può essere più cretini ? MA glielo hanno detto che la marcia su Roma è avvenuta nel 1922,più di 90 anni fa?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here