ARCHIVIO

Continua a Varazze la petizione “Salviamo il San Paolo”

SAVONA. 29 GEN. Continua a Varazze la petizione popolare “Salviamo il San Paolo” su proposta di tre associazioni.

“Ancora una volta a Savona vogliono distruggere una istituzione: adesso tocca all’Ospedale San Paolo.

L’ospedale San Paolo, ospedale del capoluogo di Provincia, ha il maggior bacino di utenza.

Secondo la nuova legge dovranno essere ridefiniti gli ospedali di tutta la Liguria con criteri basati sulla numerosità della popolazione.

Perciò il San Paolo nel riassetto non può subire ulteriori ridimensionamenti, come è avvenuto negli ultimi anni nel silenzio generale”. Si legge in una nota unita delle tre associazioni.

Tale petizione è finalizzata ad ottenere o mantenere: il Centro ictus; la Radiologia interventistica per la cura delle emergenze; un servizio di chirurgia vascolare per le urgenze/emergenze; il mantenimento delle specialità presenti e la certezza di poter curare con l’emodinamica interventistica gli infartuati.

E’ possibile firmare la petizione presso l’Ufficio segreteria generale al 2° piano del Palazzo Municipale dal 10 gennaio al 10 febbraio 2017.