ARCHIVIO

Container radioattivo in porto: procura apre inchiesta traffico illecito rifiuti

GENOVA. 17 FEB. Trovati e bloccati in porto a Genova sei container. Uno di questi è risultato contenere materiale radioattivo. Le operazioni degli ispettori della Asl e delle dogane prevedono la conseguente apertura degli altri cinque per verificare se vi sia altro materiale radioattivo. In tal caso, dovrebbe essere attivata dalla Prefettura la procedura di respingimento dei container, che verrebbero rimandati al mittente.

La procura di Genova ha aperto un'inchiesta, a carico di ignoti, per traffico illecito di rifiuti. Il carico era stato fermato nelle scorse settimane al terminal Sech di Genova. Durante i controlli era emersa una leggera radioattività dovuta a isotopo del radio. I container, che contengono schegge di acciaio, erano stati spediti a un'azienda di Milano che si doveva occupare dello smaltimento.

Risulterebbero spediti da una ditta svizzera, che li aveva comprati a sua volta da una società. Ad insospettire gli investigatori della Dogana genovese erano stati i documenti anomali. In alcune bolle di accompagnamento, il carico risultava provenire da Kiev, in altre dalle isole Marshall nel Pacifico.