ARCHIVIO

CONCORDIA. PARTI CIVILI. “ANCHE COSTA PAGHI”

GROSSETO. 28 GEN. “Non basta la condanna di Schettino, Costa deve pagare i danni”. Queste le parole delle parti civili durante il processo che si svolge a Grosseto per il naufragio di Costa Concordia che vede imputato il comandante Schettino.

“Chiediamo – hanno aggiunto le parti civili - il danno punitivo e anche di allargare le responsabilità del naufragio della Costa Concordia alla compagnia... Non ci basterà la condanna di Schettino. Anche Costa Crociere subisca le conseguenze di questo disastro”.

A tali parole gli avvocati di Costa Crociere hanno lasciato l'aula al processo sul naufragio di Concordia.