ARCHIVIO

Clandestini sudamericani presi e poi lasciati liberi di vagolare in riviera

[caption id="attachment_193976" align="alignleft" width="400"] Sempre la stessa storia: i carabinieri prendono, identificano e denunciano clandestini, ma poi sono costretti a rilasciarli[/caption]

GENOVA. 10 MAR. Ieri mattinata in via Aurelia, in località Case Rosse, un equipaggio dell’aliquota Radiomobile della compagnia di Santa Margherita Ligure, a conclusione di accertamenti, dopo aver sottoposto a controllo e identificazione alcuni stranieri, ha deferito in stato di libertà per “ingresso e soggiorno illegale nel Territorio dello Stato” un 25enne ecuadoriano e un 26 enne venezuelano.

Entrambi sono risultati essere sprovvisti di documenti di identità e permesso di soggiorno.

Gli stranieri clandestini sono stati lasciati liberi di tornare a vagolare per le strade delle città turistiche della riviera di levante. In Liguria manca un Centro di identificazione ed espulsione.