ARCHIVIO

Chiesa cattolica pro migranti: presepe islamico con turbante e hijab

Chiesa cattolica pro migranti e spunta il presepe islamico con hijab e turbante. Accade nel caos di Ventimiglia, città invasa dagli immigrati che vogliono oltrepassare illegalmente il confine con la Francia e teatro di scontri, degrado, insicurezza diffusa.

L'immagine della Natività è comparsa ieri sulla facciata della chiesa di Sant'Agostino a Ventimiglia, dove oltre alle immagini di Gesù Bambino, Giuseppe e Maria, sono state proiettate una figura femminile e una maschile, rappresentati come  "Santi" con l'aureola, che indossano un velo uguale a un hijab islamico e un turbante.

Il parroco, che ha condannato il gesto, ha riferito di non avere saputo nulla del presepe islamico e ha spiegato di dissociarsi dall'iniziativa, a suo dire "scorretta".

Non è la prima volta che accade in Italia. L'anno scorso, a Potenza, aveva suscitato un certo clamore il presepe realizzato in una tenda beduina con le figure che indossavano indumenti musulmani. Dopo le immediate proteste dei fedeli, il presepe islamico era stato rimosso.