ARCHIVIO

Certosa, aiuti alimentari umanitari gettati via nella rumenta

[caption id="attachment_205371" align="alignleft" width="728"] I pacchi alimentari destinati per aiuti umanitari gettati via nella rumenta a Certosa[/caption]

GENOVA. 13 GIU. Pacchi di pasta ed altro cibo con la dicitura "aiuto umanitario" finiti nella rumenta.

Non è solo uno spreco, ma è una vergogna. Anche perché  a soffrire la fame non sono soltanto alcuni immigrati, che  a frotte sbarcano in Italia ed invadono le nostre città.

Non si sa ancora chi siano i responsabili, ma è un fatto indubitabile che alcuni pacchi alimentari, destinati per aiuti umanitari, siano stati gettati nei bidoni della spazzatura in via Piombelli a Certosa.

La foto è stata scattata ieri da un genovese, che ha visto la vergogna sotto casa sua e l'ha postata sulla pagina Facebook del gruppo "Quelli di...Certosa".

Quelli di Forza Nuova Genova, che da tempo fanno una campagna di distribuzione di alimenti agli italiani in difficoltà, l'hanno ripresa e hanno puntato il dito contro gli immigrati.

Tuttavia, non è per nulla certo che gli stranieri abbiano ricevuto i pacchi umanitari e poi li abbiano gettati via nella rumenta.

Forza Nuova ha intenzione di informare il prefetto dell'accaduto e "nelle prossime ore organizzerà una distribuzione alimentare ovviamente gratuita proprio nel cuore di Certosa per dare sostegno agli italiani vittime della presenza straniera".