ARCHIVIO

CasaPound: città in ostaggio, riprendiamoci Ventimiglia. Basta caos migranti

"Basta degrado e immigrazione, riprendiamoci Ventimiglia".

E' il testo dello striscione affisso la notte scorsa dai militanti ventimigliesi di CasaPound Imperia nel quartiere di Roverino, costretto a subire il caos dovuto all'invasione incontrollata dei migranti.

"Ventimiglia è da troppo tempo ostaggio di criminalità e degrado – ha spiegato il responsabile provinciale di CasaPound Imperia Matteo Diana – a causa di un selvaggio e folle fenomeno migratorio di cui l'attuale classe politica è complice.

Gli immigrati responsabili dell'imbarbarimento del quartiere di Roverino avranno anche il benestare di sinistre e istituzioni religiose ma non avranno mai quello della cittadinanza Ventimigliese, ormai provata da questa situazione di totale insicurezza.

Chiediamo dunque all'amministrazione comunale provvedimenti strutturali atti a sanare il contesto di estremo degrado in cui versano molti quartieri di Ventimiglia tra cui quello di Roverino.

Difficilmente criticità simili potranno essere risolte intensificando semplicemente il pattugliamento delle forze dell'ordine come recentemente è stato fatto".