ARCHIVIO

Caruggi, passeggiata del nuovo questore: mi sembrava di essere all'estero

GENOVA. 7 SET. "Non ho avuto paura, però mi sembrava di essere all'estero".

Il nuovo questore di Genova, Sergio Bracco, ieri si è concesso un po' di riposo, ma, si sa, un poliziotto è sempre "operativo": H24, sette giorni su sette.

Così ha deciso di fare una passeggiata da solo per i caruggi e, alla fine, ha commentato così il tour che ha toccato Prè, Maddalena e i vicoli percorsi durante il rientro a piedi in centro città e quindi alla Foce.

Bracco ha spiegato che non si tratta solo di un problema di polizia, ma anche sociale: "Il centro storico di genova architettonicamente è affascinante. Bisogna riprendersi il territorio, dare la possibilità ai giovani di aprire un'attività commerciale, riconquistare spazi sottraendoli alla criminalità. Occorre l'impegno di tutti. Da parte nostra aumenteremo la presenza degli agenti sul territorio, intensificando anche le attività investigative".