ARCHIVIO

Carrefour e licenziamenti: sabato 28 gennaio sciopero

GENOVA. 26 GEN. Sabato 28 gennaio si terrà lo sciopero nazionale del Gruppo Carrefour indetto da Filcams Fisascat e Uiltucs.

Lo scorso 20 gennaio a Bologna, si era svolto l’incontro tra il gruppo Carrefour e le organizzazioni sindacali durante il quale la multinazionale ha annunciato una ristrutturazione che prevede 500 esuberi a livello nazionale e la chiusura dei punti vendita di Borgomanero, Trofarello e Pontecagnano.

Sono state inoltre anticipate dall’Azienda una serie di esigenze che implicherebbero un ulteriore e grave peggioramento delle condizioni di lavoro per i dipendenti della società.

Carrefour, a livello pratico, lamenta problematiche legate al fatturato, al costo del lavoro e alla redditività dell’anno, problemi che coinvolgono in modo particolare gli ipermercati.

La delegazione sindacale unitaria presente all’incontro, in considerazione della gravità di quanto esposto dall’azienda e giudicando le informazioni ricevute generiche e improvvisate, ha proclamato lo stato di agitazione e l’astensione dal lavoro per tutto il gruppo per sabato 28 gennaio 2017.

A Genova e provincia i Carrefour Express e Market sciopereranno le ultime due ore del turno di lavoro.