ARCHIVIO

CANOTTAGGIO, BRILLANO LE STELLE DELL'ELPIS E DELLA SPERANZA AGLI ITALIANI

GENOVA 11 GIU. Cinque medaglie, quattro per la Canottieri Elpis ed una d’oro per lo Speranza Pra’, la prima nella sua storia ai Campionati Italiani. Alla Schiranna di Varese, soddisfazioni importanti per biancocelesti e biancoverdi in un appuntamento, i Tricolori Under 23 e Junior, caratterizzato dalla partecipazione da oltre mille atleti.
L’Elpis brinda al successo di Veronica Paccagnella e Selene Gigliobianco nella specialità del doppio. Larga vittoria, al termine del confronto con CUS Bari e Canottieri Padova. Le due ragazze di Bruno Lantero hanno poi dimostrato tutto il loro valore anche nel due senza, piazzandosi al secondo posto dietro la Canottieri Firenze di Arcangiolini e Fossi. Titolo italiano anche per il quattro di coppia: Davide Mumolo, Tiziano Vezzi, Cesare Gabbia e Jacopo Protano hanno liquidato la concorrenza di Lario e Gavirate infilando così un’altra perla. Bene anche il quattro di coppia Ragazzi biancoceleste: Daniele Badagliacca, Giorgio Gibelli Casaccia, Edoardo Nizzi e Lorenzo Brusato vengono superati soltanto da Timavo e RYC Savoia. Terza l’Elpis, settima la Canottieri Sampierdaresi con Alberto Tanghetti, Francesco Zetti, Giorgio Calabria e Yuri Glereani.
Appuntamento con la storia per lo Speranza Pra’: Bianca Laura Pelloni vince il primo titolo italiano nel singolo leggero under 23 in una finale dominata in lungo ed in largo contro la palermitana Serena Lo Bue e la veneta Cecilia Bellati (Diadora). Undici e venti secondi di vantaggio sulle rivali, impressionante la forza dell’allieva di Maurizio Capocci.
Sfiora la medaglia, nel quattro di coppia Ragazze, la Canottieri Sampierdarenesi: quattro ragazze motivate, Gloria Viggiano, Erica Cespi, Ilaria Bavazzano e Sara Zambonin, vanno vicinissime al loro obiettivo.  Quinti, nel quattro di coppia PL, Filippo Falchetti, Cesare Bozzo, Matteo Quattrone e Marco Bonci per la Sportiva Murcarolo,  nel due senza Federico e Francesco Garibaldi per la Can. Santo Stefano al Mare e nel due senza PL Riccardo Mager e Niccolò Corsa per la Can. Sanremo. Tra le barche finaliste, sesti Giacomo Costa e Michele Rebuffo (Rowing Club Genovese) nel doppio, in gara anche il quattro con Samp (Bricola, Manghisoni, Galioto, Rapetti, tim. Latenzio), le singoliste Senior Apone (Rowing) e Tedesco (Murcarolo), il due senza PL Speranza Pra’ (Varacca, Vizzini), il doppio femminile Rowing (Apone, Bennio), il due con Samp (Bricola, Manghisoni, tim. Latenzio), il quattro di coppia PL Rowing (Bava, Bersani, Romanengo, Keyes).