ARCHIVIO

Campo nomadi via Bruzzo, nuovo insediamento abusivo: denunciati 20 rom

GENOVA. 28 MAR. Campo nomadi abusivo Bolzaneto, mai sgomberato dalla giunta Doria. Se alcune famiglie del campo regolare dei sinti di Bolzaneto, hanno subìto il sequestro di 9 milioni da parte della procura genovese, ieri mattina, nel corso di un predisposto servizio teso a contrastare l’occupazione arbitraria di terreni, i carabinieri della Stazione di Campomorone hanno deferito in stato di libertà per “invasione di terreni e/o edifici”  20 nomadi romeni, di cui 10 donne, di età compresa tra i 23 e 67 anni, tutti con pregiudizi di polizia.

Gli stranieri avevano costruito delle baracche, con materiale di fortuna, nel terreno sito in via Bruzzo di proprietà del Comune di Genova (dietro al mercato ortofrutticolo) sul quale era già presente un insediamento abusivo.