ARCHIVIO

Camogli, al via la 2^ stagione del Teatro con la musica

GENOVA. 2 OTT. Il Teatro di Camogli è una vera chicca nella nostra riviera, in primis per la sua bellezza architettonica e poi per l’egregio lavoro fatto da Maria de Barbieri che la scorsa stagione ha portato ben 15.000 presenze dentro il teatro per 37 eventi a cartellone. E se lo scorso anno ad inaugurare il teatro fu un concerto dell'Accademia della Scala diretto dal M° Luisi , adesso si riaprono i battenti giovedì 19 ottobre con un altro grande protagonista della musica internazionale: Ton Koopman.

Il famoso clavicembalista, organista e direttore, ospite regolare di Berliner Philharmoniker e Bayerische Rundfunk, oltre che delle orchestre di Chicago, New York e Cleveland porta a Camogli un concerto, presentato a cura della Giovine Orchestra Genovese e del GPM, dedicato a Bach e Vivaldi. Ad affiancare Koopman, pioniere rivoluzionario della rinascita della musica barocca nel mondo, i Solisti dell'Amsterdam Baroque Orchestra.

Ma se saranno le sonorità del primo settecento ad aprire la stagione, subito dopo si passa alla magia della  grande poesia. E così sabato 21 ottobre sarà di scena un grande del teatro italiano, Gabriele Lavia, che interpreterà i versi di Leopardi in “Lavia dice Leopardi”. Lavia infatti non leggerà le note poesie, ma le intepreterà come lui stesso dice: “Le poesie di Leopardi sono talmente belle e profonde che basta pronunciarne il suono, non ci vuole altro."

Musica, suono e poesia sono davvero il filo rosso che attraversa le scelte del cartellone teatrale di quest’anno :”Con la collaborazione del Teatro Stabile di Genova, della Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse, del Teatro dell’Archivolto, di Sarabanda e del Festival Circumnavigando abbiamo potuto costruire un programma variegato, - dice maria de Barbieri - come è nella vocazione storica di questo spazio: dalla prosa al teatro di figura, dalla musica classica al jazz, dalla danza al circo. Sempre coniugando qualità e divertimento.”

Si riderà moltissimo, infatti, ma con filosofia, grazie ad Ale & Franz, Ugo Dighero, Lella Costa, Paolo Nani e Mauro Pirovano; si sognerà nel mondo incantato e meraviglioso raccontato negli spettacoli internazionali scelti quest'anno: dalle maschere surreali di Familie Flöz in Teatro Delusio, un esilarante 'Rumori fuori scena' berlinese ambientato nel backstage di un teatro d'opera, alle sorprendenti acrobazie di Courtenay Stevens, l’artista che 'vola' dentro un pianoforte.

In cartellone ci saranno i grandi autori della musica classica e lirica come Bach, Shubert, Schumann, Strawinsky, Corelli o Rossini ma anche il jazz e la musica contemporanea, con concerti affidati a interpreti di chiara fama come Christian Lavernier, Domenico Nordio, Dario Bonuccelli, Massimiliano Damerini, Beppe Gambetta, Franco Cerri, di volta in volta proposti dalla GOG, dal Teatro Carlo Felice o in collaborazione con il Gruppo Promozione Musicale Golfo Paradiso. Testi di autori classici come Carlo Goldoni, Luigi Pirandello, William Shakespeare, o radicati nella cultura popolare come Gilberto Govi. Grandi poeti come Giorgio Caproni e il Premio Nobel  Juan Ramón Jiménez, saranno affiancati in calendario da importanti autori e registi contemporanei: Agota Kristof, Alessandro Baricco, Michele Serra, Valerio Binasco, Andrea Chiodi, Lucia Calamaro, Emanuele Conte, Laura Sicignano e Clotilde Marghieri. Portati in scena da interpreti d'eccezione, come Licia Maglietta, Sebastiano Lo Monaco, Nicola Pannelli, Sergio Romano, Tindaro Granata, Enrico Campanati, Luigi Maio, Enrico Bonavera e Pino Petruzzelli.

La nuova stagione - che ha già ottenuto il sostegno del Comune di Camogli, del Comune di Recco e della Compagnia di San Paolo - prevederà anche conferenze e incontri con scrittori ed artisti.

FRANCESCA CAMPONERO