ARCHIVIO

Business immigrati, Savona: sanzioni a chi affitta case e non informa Comune

SAVONA. 15 SET. Bussiness immigrati. Via libera di Anci e Regione all'ordinanza dei Sindaci della Liguria che prevede sanzioni (fino a 15mila euro) ad enti e privati che affittano case ad onlus e coop, ma omettono di informare i Comuni.

?"Si tratta di un'ottima notizia - ha dichiarato ieri la sindaca di Savona Ilaria Caprioglio - sono stata tra i primi Sindaci ad
esprimere parere favorevole per quanto avanzato dalla Regione Liguria che, su iniziativa dell'assessore regionale alla Sicurezza Sonia Viale, aveva proposto alcuni provvedimenti per dare più spazio di manovra ai sindaci del territorio, tra cui la possibilità di emanare ordinanze 'contingibili ed urgenti' per imporre ai privati che intendono affittare o cedere locali a cooperative che ospitano migranti di comunicare preventivamente al Comune la sottoscrizione di contratti?.

??Accolgo quindi con grande soddisfazione la decisione di ANCI nazionale, che ha dato il via libera alle ordinanze dei sindaci che prevedono sanzioni a chi omette di informare preventivamente i comuni sulla volontà di destinare alloggi a migranti. Siamo pronti a procedere in quella direzione?".

Business immigrati, sanzioni fino a 15mila euro ai proprietari che affittano case senza informare i sindaci