ARCHIVIO

Buonismo addio. Stop fiestas, alcol e degrado: in arrivo ordinanze per Sampierdarena

Basta buonismo e degrado. In arrivo l'ordinanza anti alcol per strada anche a Sampierdarena.

Il problema è stato discusso ieri a Tursi, su iniziativa della consigliera comunale Lilli Lauro (Forza Italia) che l'altro giorno ha partecipato anche ad un'infuocata assemblea con i residenti della zona e il Commissario municipale Renato Falcidia (Lega).

"A Sampierdarena abbiamo fatto chiudere il Sabor latino - ha spiegato l'assessore alla Sicurezza Stefano Garassino - che poi non ha riaperto.

La settimana prossima presenteremo ai commercianti la bozza dell’ordinanza che regola la somministrazione e l'uso, anzi l'abuso di alcol, per le strade del quartiere. Probabilmente, sarà più restrittiva rispetto a quella adottata per il Centro storico.

Inoltre, è stato fissato l’itinerario della pattuglia della Polizia municipale, sono allo studio interventi per disincentivare la prostituzione (specialmente a San Benigno) e manteniamo l’impegno contro il commercio che non rispetta le leggi".

"Grazie agli assessori comunali competenti e ai loro uffici - ha aggiunto stamane su Facebook il Commissario Falcidia - per il lavoro che stanno svolgendo nella stesura di un'ordinanza anti alcool per #Sampierdarena e #SanTeodoro.

L'augurio è che essa coinvolga l'intero territorio del #MunicipioCentroOvest nel proibire il consumo di alcolici PER STRADA a qualsiasi ora del giorno e della notte, fatta salva la possibilità di consumare seduti nei dehors di bar con regolare licenza.

Le bevute per strada che rendono alcune zone della delegazione orinatoi a cielo aperto ad uso dei soliti incivili, e utilizzi impropri di spazi pubblici come ad esempio piazza Settembrini e piazza Masnata non devono essere più tollerati. I residenti chiedono questo, e hanno ragione".