ARCHIVIO

IL BOSS COLOMBIANO AL GIUDICE: “NO A MIA ESTRADIZIONE”

GENOVA. 12 AGO. Domenico Antonio Mancuso Hoyos, il leader del Blocco Catacumbo colombiano, durante l'udienza a porte chiuse che si è tenuta oggi a Genova, ha rifiutato al giudice monocratico di Corte d'appello, il proprio assenso all'estradizione in Colombia.

L'uomo, per il quale la Colombia ha chiesto l'estradizione, è accusato di narcotraffico e di 130 omicidi commessi dalle Autodefensas Unidas de Colombia (Auf).

Mancuso ha passaporto italiano e si trovava nel Ponente per alcuni progetti immobiliari.