ARCHIVIO

BluePrint competition: nessun vincitore, ma si apre dibattito

GENOVA. 6 FEB. Nessun vincitore, dieci vincitori. E' l'esito, a sorpresa, del "BluePrint Competition", il concorso internazionale di idee per riqualificare il "waterfront" di Genova e le aree ex proprieta' della Fiera secondo il disegno di Renzo Piano. Il sindaco Marco Doria oggi ha spiegato che non se lo aspettava e che, probabilmente, ora ci sarà un dibattito pubblico "un momento di discussione condivisa e aperta alla città".

Incertezza sul futuro dell'operazione, anche perché se a Tursi dovessero vincere quelli del M5S, l'operazione potrebbe arenarsi.

In ogni caso, è stata annunciata per il 12 marzo l'inaugurazione di una mostra aperta alla città con la presentazione di tutti i lavori che hanno partecipato alla competizione. Nessuno dei 76 progetti presentati o, meglio, 69, visto che 7 sono stati scartati perchè non rispondenti a requisiti di anonimato, è stato in grado di raggiungere il punteggio di 70 su 100, necessario per proclamare almeno un vincitore e fornire all'amministrazione un progetto su cui elaborare la proposta con cui cercare investitori.

Come previsto dal regolamento, a essere premiati e presi in considerazione dal Comune dovranno essere i migliori 10 elaborati che hanno raggiunto un punteggio compreso tra 55 e 67 e riceveranno 12mila euro di premio ciascuno. Per la cronaca, il migliore e' risultato il progetto coordinato da un architetto greco.