ARCHIVIO

Begato, tunisino che accoltellò genovese alla schiena arrestato per tentato omicidio

GENOVA. 22 MAG. La Polizia di Stato di Genova ha sottoposto a fermo di polizia giudiziaria il tunisino di 28 anni, con precedenti per spaccio e lesioni, che sabato scorso ha accoltellato un genovese di 42 anni con un fendente alla schiena.

Il violento episodio è successo sabato sera nel quartiere di Begato davanti al supermarket Lidl.

Secondo gli investigatori, l'aggressione è scaturita a seguito di una lite tra i due alla presenza della moglie del tunisino (una 27enne italiana) e di altri individui.

Il tunisino, preso un coltello nascosto in un'auto abbandonata, ha colpito il genovese e si è allontanato sbarazzandosi dell'arma del delitto gettandola nella boscaglia. L'aggressore ci ha poi ripensato ed è tornato indietro sul luogo del fatto, con i vestiti ancora sporchi di sangue e qui ha trovato la Polizia a cui ha raccontato l’accaduto.

La vittima è stata trasportata in ospedale in codice rosso e operata d'urgenza alla milza. Per fortuna, ora non risulta in pericolo di vita.