ARCHIVIO

BECCATO CON LE MANI NELLA BORSA. ALBANESE DENUNCIATO

GENOVA. 4 OTT. Era da poco passata la mezzanotte quando in Piazza del Ferretto stava rubando il portafogli dalla borsa di una 22enne genovese, quando la sorella della malcapitata, di qualche anno più giovane, lo ha notato con le mani nel sacco e, gridando, ha dato l’allarme.

Il ladro, intuendo di essere stato scoperto, ha desistito dal proprio intento ed ha cominciato a correre per darsi alla fuga, venendo però subito fermato dalle due ragazze e dagli amici presenti nella piazza.

Nel frattempo la giovane vittima ha controllato il contenuto della propria borsa accertando che le era stato asportato uno smartphone del valore di circa 250 euro.

Giunti sul posto, i poliziotti del Commissariato Centro hanno controllato l’albanese senza trovare traccia del telefono.

Lo straniero è stato trasportato presso gli uffici della Questura dove è stato denunciato per furto aggravato e per la violazione della normativa sull’immigrazione.