ARCHIVIO

Batosta elezioni, Paita (Pd): non mettere in discussione leadership di Renzi

GENOVA. 30 GIU. "Un conto è avviare una giusta e approfondita riflessione sull’esito delle elezioni amministrative. Un altro è mettere in discussione il voto delle primarie di appena due mesi fa, con cui i nostri elettori hanno scelto Matteo Renzi come segretario del Partito Democratico".

Lo ha dichiarato oggi la capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita.

"Perché se da una parte è necessario capire le ragioni del risultato della consultazione di domenica e parlare del futuro del Paese senza però sfibrare ulteriormente il Partito con litigi e rivalità interne - ha aggiunto Paita - dall’altra dev’essere altrettanto chiaro che la segreteria nazionale del Pd non è in discussione. A sceglierla, in modo piuttosto netto, sono state centinaia di migliaia di persone. Sconfessare il voto dei nostri militanti non ha alcun senso. Così non si costruiscono alleanze o coalizioni, ma si tradisce la base del Pd. Un Partito Democratico dilaniato non è utile al Paese".