ARCHIVIO

Babysitter gratis ai migranti e le paghiamo noi (non è una bufala)

BOLOGNA. 7 MAG. "Babysitter ai migranti. Le paghiamo noi" con 330 milioni di euro. Non è una bufala. E' il titolo del post, corredato da un video, pubblicato alcuni giorni fa su Facebook dal consigliere regionale dell'Emilia Romagna ed avvocato Galeazzo Bignami (Forza Italia) che ha scatenato una bufera e l'indignazione del popolo del web.

L'informazione è stata ripresa anche dal quotidiano nazionale "La Verità" di Maurizio Belpietro, che l'ha verificata e ha pubblicato un'inchiesta sulla notizia che appare incredibile, ma non sembra affatto una "fake news".

"Lo sapevate - ha aggiunto il consigliere regionale di Forza Italia - che coi soldi delle nostre tasse paghiamo anche le babysitter ai migranti? Le babysitter, avete capito bene. E no ai lavoratori italiani. Ai migranti. 18,50 € l’ora.

Lo hanno deciso Regione Emilia Romagna e Ministero dell’Interno con due bandi di poche settimane fa che potrete vedere nel video. Poi come fa uno a non arrabbiarsi.

Questi vengono in Italia violando le nostre leggi, imponendoci i propri costumi, delinquendo sempre più e noi gli paghiamo vitto, alloggio e pure la babysitter.

Non solo. La babysitter (che deve essere laureata…) è pagata per i minori dei migranti che vanno ai corsi di italiano, anche questi gratis per loro visto che sono pagati coi soldi nostri (45 € l’ora per insegnante).

Il tutto grazie ad un fondo di 330.000.000 (milioni!) di euro. Tutti soldi nostri.

Però poi ci dicono che devono tagliare la sanità, i trasporti, i servizi perché non ci sono i soldi… Però i soldi per la babysitter ai migranti li trovano.

E questo non è razzismo. E’ buon senso. La verità? E’ che ci sono troppi interessi economici che girano. Questo è un business".

https://www.facebook.com/galeazzo.bignami.1?lst=100009356408350%3A1402652645%3A1494178120