ARCHIVIO

Aumento rifiuti gettati da rom nel Polcevera, Comitato Bolzaneto: Ora basta!

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come
GENOVA. 3 APR. Vibrante nota di protesta dei componenti del Comitato Spontaneo di Bolzaneto sull’aumento dei rifiuti gettati ed abbandonati nel Polcevera vicino ai campo rom e sinti di Bolzaneto, vicino al mercato ortofrutticolo e in via N. S. Della Guardia.

“I residenti del Comitato Spontaneo di Bolzaneto - si legge in una nota - hanno di recente inviato una lettera dapprima all'Amiu ed in seguito alla città Metropolitana di Genova – assessorato con deleghe all'Ambiente, per attirare ancora una volta l'attenzione sulla grave situazione dei rifiuti abbandonati sul greto del torrente Polcevera e derivanti sia dal campo rom abusivo di fronte al mercato ortofrutticolo sia dal campo sinti 'regolare' di via N. S. Della Guardia.

Alcune persone passando davanti al sito hanno notato come la quantità di rifiuti stia progressivamente aumentando. I rifiuti presenti in questa discarica sono di vario tipo: si va dagli elettrodomestici, ai copertoni, per arrivare al legname vario. Una residente ci ha raccontato di aver visto con i suoi occhi qualche mese fa gettare un elettrodomestico, probabilmente un frigo, direttamente dal campo sinti nel greto del fiume”.

Gli abitanti delle zone circostanti, in vista della stagione estiva e dell'aumento delle temperature sono preoccupati per una proliferazione di miasmi maleodoranti ma ancor peggio per l’igiene ambientale e sanitaria o per il pericolo derivante da rifiuti infiammabili presenti.

Il tutto senza contare cosa potrebbe succedere in caso di piogge torrenziali con il materiale che si riverserebbe nel fiume causando danni molto pesanti.

“Non riusciamo a capacitarci - spiegano dal Comitato - come sia possibile il persistere di una situazione di degrado simile nonostante ne siano a conoscenza tutte le Istituzioni, Comune di Genova in primis.

Ultimamente sono comparsi diversi articoli al riguardo anche su quotidiani on line oltre a diverse segnalazioni anche da parte di alcuni consiglieri municipali, ma finora nulla è stato fatto”.

“Noi residenti - afferma Luciana Macera portavoce del Comitato - siamo a conoscenza del fatto che il Comune ha in progetto lo sgombero del campo, ma sappiamo anche che i tempi saranno lunghi e non è pensabile attendere i tempi tecnici dello sgombero per effettuare la pulizia dell'alveo, pertanto chiediamo che venga fatta un'operazione preliminare di bonifica prima della stagione estiva”.