ARCHIVIO

Attivisti: Macron ributta in Italia anche migranti minorenni, disumano come Le Pen

IMPERIA. 7 LUG. L'istituzione francese "Défenseur des droits", che si batte per garantire l'uguaglianza e per consentire a tutti gli stessi diritti, oggi ha annunciato di avere scritto al ministero dell'Interno francese, chiedendo di far luce sulla recente espulsione di migranti minori alla frontiera italo francese di Mentone.

Lo ha comunicato su Facebook Cedric Herrou, l'antifascista della Val Roya che insieme ad altri attivisti pro migranti, anche della sinistra italiana, si era schierato contro Marine Le Pen e un paio di settimane aveva marciato con circa duecento migranti dal territorio italiano a quello francese. In quell'occasione la Gendarmerie era intervenuta con l'elicottero e i cani lupo per stanare i migranti, che erano stati quasi tutti riacchiappati e riportati in Italia.

"In seguito alla divulgazione di immagini che mostrano l'espulsione di minori alla frontiera di Mentone - scrivono gli attivisti anti Le Pene - il difensore dei diritti Jacques Toubon si è rivolto al ministro dell'Interno per informarlo della situazione dei minori non accompagnati alla frontiera".

https://www.facebook.com/cedric.valroya