ARCHIVIO

Arrestata la banda del Porto Antico: sono 5 nordafricani

GENOVA. 14 FEB. Erano diventati il terrore dei turisti in visita al Porto di Genova. In tre mesi avevano messo a segno decine di colpi ed erano diventati il terrore dei turisti del Porto Antico.

Loro, una banda di nordafricani, utilizzavano sempre lo stesso modus operandi.

Bucavano una gomma, tiravano un calcio al paraurti, chiedevano un’informazione, poi scattava il blitz.

Prendevano di mira la vittima, la distraevano e, con un blitz fulmineo, la derubavano e si davano alla fuga a piedi.

Ora, però, i carabinieri della Compagnia di Genova Centro e della Stazione di San Teodoro hanno individuato e arrestato quattro nordafricani colpevoli di almeno una decina di colpi.

Si tratta di due algerini di 20 anni e di un marocchino di 19.

Già in carcere per un borseggio e ritenuto complice dei tre, un altro nordafricano di 25 anni. C’è poi un quinto indagato a cui è stato imposto l’obbligo di dimora.

Per tutti l’accusa è di concorso in furto aggravato e continuato

Dalle indagini è emerso anche che la banda era esperta di travestimenti ed era riuscita anche a farsi accreditare in un albergo del centro dove si teneva un convegno per poi derubare alcuni presenti.

Le indagini ora sono concentrate sui documenti fasulli in possesso della banda.