ARCHIVIO

Apprezzamento di troppo, coltellate fra italiani a Sampierdarena

[caption id="attachment_208750" align="alignleft" width="728"] Piazza Vittorio Veneto a Genova Sampierdarena[/caption]

GENOVA. 8 LUG. Dal centro storico genovese a Sampierdarena, è sempre la stessa violenza. Un bulletto fa un apprezzamento di troppo a una donna, il fidanzato reagisce e finisce a coltellate. Stavolta, i contendenti sono italiani.

Il grave episodio è successo nel pomeriggio in piazza Vittorio Veneto all'angolo con via Buranello. Secondo i primi accertamenti della polizia, tempestivamente intervenuta, un 54enne, il figlio 29enne e la fidanzata coetanea erano seduti in un bar della piazza a sorseggiare un'aperitivo, quando sono stati raggiunti da un conoscente dei giovani.

Il 30enne avrebbe cominciato a fare apprezzamenti pesanti sulla fidanzata del 29enne. A quel punto, è scoppiato il violento alterco. A tirare fuori il coltello dalla tasca sarebbe stato il bulletto 30enne, che avrebbe colpito padre e figlio con alcuni fendenti, ma sostanzialmente di striscio per la pronta reazione dei due.

Tuttavia, il padre sarebbe stato colpito al collo e al volto, il figlio al braccio. A sua volta, il 30enne sarebbe stato picchiato a mani nude da padre e figlio per difesa.

L’accoltellatore 30enne, che dovrebbe essere denunciato per lesioni e molestie, è stato trasportato al Galliera. Padre e figlio sono stati ricoverati al Villa Scassi. Non risultano in pericolo di vita.