ARCHIVIO

Antismog: Doria farà slittare divieto di poco

[caption id="attachment_168315" align="alignleft" width="300"] Il sindaco Doria: è nostro dovere andare avanti con l'ordinanza Antismog, probabile sospensione divieto per auto e moto vecchie inquinanti[/caption]

GENOVA. 14 GEN. Ordinanza Antismog a Genova, il sindaco Doria: "Ok, daremo più tempo". Slitta, ma di poco, lo stop alla circolazione di 25mila e di 20mila moto inquinanti, previsto dal primo febbraio. Tursi non ha ancora deciso e comunicato se la sospensione sarà di alcune settimane o pochi mesi.

Il sindaco Marco Doria oggi è intervenuto sulla questione dopo le proteste di molti scooteristi genovesi, i quali rischiano di rimanere a piedi, e la decisione della commissione consiliare di ieri, in cui tutte le forze politiche hanno concordato una temporanea sospensione del divieto per i mezzi a due ruote.

"Il nostro dovere -ha detto Doria - è quello di preservare l'ambiente a favore di tutti i cittadini. Ci sono dei limiti per smog e polveri sottili, che non possiamo superare. Genova è a rischio, come tante altre città italiane. Ho preso atto delle proteste degli scooteristi e della decisione della commissione consiliare. Vedremo per quanto tempo si potrà fare slittare il divieto. Ci sono mezzi che inquinano più di altri. In caso di necessità, la loro circolazione va vietata. Per anni non si è fatto nulla, è nostro dovere agire".