ARCHIVIO

Amt violenta, dipendente picchia un collega a Cornigliano

[caption id="attachment_107963" align="alignleft" width="396"] Una rimessa dell'Amt: nel deposito bus di Cornigliano un dipendente ha picchiato un collega procurandogli lesioni per trenta giorni di prognosi[/caption]

GENOVA. 4 APR. Quando c'è da difendere i passeggeri, alcuni di loro si girano dall'altra parte. Quando c'è da alzare le mani con i colleghi, altri non ci pensano due volte.

I carabinieri della compagnia di Arenzano, oggi hanno comunicato di avere denunciato per lesioni personali un dipendente dell'Amt, E.C., genovese di 54 anni, che il 21 marzo scorso, all’interno del deposito bus di Cornigliano, per futili motivi, aveva spintonato un collega di 51 anni.

La vittima era caduta a terra e poi il ferito era stato trasportato al pronto soccorso, dove i sanitari lo avevano medicato per le lesioni riportate, giudicate guaribili in 30 giorni.

Quando la prognosi risulta superiore ai 20 giorni, la denuncia parte d'ufficio.