ARCHIVIO

Ambulanti pesce e roghi in Valbisagno: c'è un indagato

GENOVA. 26 DIC. Per ora sul caso dei roghi dolosi a Molassana e San Fruttuoso gli investigatori mantengono il massimo riserbo, ma secondo fonti investigative ad appiccarli potrebbe essere stato un siciliano. Per la serie di incendi, avvenuti nelle scorse settimane in Valbisagno a danno di furgoni ed auto di una famiglia di ambulanti che vende pesce nei mercati rionali genovesi, c'è un primo indagato.

La svolta nelle indagini della polizia è avvenuta dopo l'ultimo rogo avvenuto in via Berghini alla vigilia di Natale, quando qualcuno ha appiccato le fiamme all'auto di uno zio del titolare della ditta. L'indagato è sospettato di avere bruciato due furgoni frigo a Molassana una prima volta a novembre ed altri due veicoli a dicembre. Gli episodi, secondo gli accertamenti, sono stati di origine dolosa.

Ci sono dei sospetti sul movente, ma al momento le indagini vanno avanti con cautela.